Gran Premio d’Italia 2020 – Le pagelle di Monzainpista

Gran Premio d’Italia 2020 – Le pagelle di Monzainpista

06/09/2020 Off di Redazione

Al termine di un weekend molto strano per gli appassionati di Formula 1 italiani, con un circuito di Monza blindato che però ci regala una gara pazza e impensabile alla vigilia, proviamo a dare dei personali voti a questo Gran Premio d’Italia.

Voto 10 e LODE: Ai tifosi che solamente per sentire il rumore si ritrovano all’esterno delle mura dell’autodromo, cercando con ogni mezzo di vedere anche solo un alettone di una vettura, fin dalle prove libere del venerdì mattina…EROICI!

Voto 10: Pierre Gasly, non è possibile non darlo al vincitore della gara, sfrutta l’occasione della ripartenza e della penalità ad Hamilton per balzare al comando, guadagnare qualche secondo di distacco da Sainz e riuscire a mantenerlo fino alla bandiera a scacchi.

Voto 9: Alla determinazione di Carlos Sainz, fin dalla ripartenza il suo obiettivo è la vittoria, non si vuole accontentare del secondo posto e lo dimostra sia durante la gara in pista che nel giro di rientro al termine, piangendo sotto al casco per un insperato risultato alla vigilia, ma anche e soprattutto per la delusione di non essere riuscito a passare in testa all’ultimo giro.

Voto 8: A Charles LeClerc, non per il risultato in pista, tuttaltro che positivo, ma per la persona, in 3 giorni al di fuori del circuito si ferma con chiunque per foto e autografi nonostante la situazione e nonostante sia preso d’assalto ad ogni passo, è anche uno dei piloti che all’arrivo esce dal box e in pit lane abbraccia e si complimenta con Gasly

Voto 7: All’iniziativa Face For Fun, partita in sordina e tra molte polemiche forse anche per il prezzo di base considerato elevato, ma riscuote un ottimo successo (1000 figure cartonate in tutto) sia tra gli appassionati che all’interno del paddock, tanto che Vettel realizza a proprie spese 76 immagini di tutto il team Ferrari, contribuendo ad un ottimo colpo d’occhio in tribuna centrale

Voto 6: A Claire Williams, al suo ultimo Gran Premio piazza le due vetture in undicesima e quattordicesima posizione, sicuramente meglio delle ultime apparizioni monzesi della scuderia inglese, lontana dai tempi d’oro, ma comunque si merita un voto sufficiente

Voto 5: A Lewis Hamilton, dato per favorito per tutto il weekend, domina qualifiche e l’ipotetica gara 1 del GP d’Italia, salvo essere penalizzato dai commissari per una scelta del proprio box, non riesce nella rimonta clamorosa, ma comunque chiude in zona punti

Voto 4: Alla Red Bull, ci si aspettava molto da questa vettura a Monza, soprattutto da Verstappen, apparso sempre in difficoltà sia in prova che in gara

Voto 3: A Bottas, se il compitino di arrivare secondo in qualifica è stato svolto, in gara perde subito posizioni e soffre per tutti e 53 i giri, mentre il compagno di squadra, anche quando penalizzato, gira costantemente più veloce di lui di 1 secondo a giro.

Voto 2: Ai tanti piloti che si fanno fotografare a distanza e che non firmano nessun autografo per paura dei contagi, togliendo una delle poche soddisfazioni ai tifosi di Monza nell’edizione 2020

Voto 1: Alle tribune vuote, uno spettacolo così a Monza non è ammissibile e veramente triste

Voto 0: Si pensava che a Spa la Ferrari avesse toccato il fondo, forse Monza è stata ancora peggio, Vettel in qualifica fuori nel Q1 per una errata uscita dai box, LeClerc eliminato nel Q2, in gara la vettura del tedesco perde pezzi ed è costretta al ritiro, quella del monegasco inguidabile perchè troppo scarica finisce a muro, per un errore anche del pilota stesso.

@ RIPRODUZIONE RISERVATA