Mr Red, l’italiano campione in carica FIA F4

Mr Red, l’italiano campione in carica FIA F4

16/10/2020 Off di Redazione

Sulla tuta ha Mr. Red, ma è italianissimo Andrea Rosso, campione 2019 dei campionati FIA di F4 e attualmente secondo in classifica nella F4 Italia, considerato una giovane promessa del motorsport italiano e portacolori del team CRAM Motorsport.

MiP: Come sta andando la stagione?

Mr Red: Ciao a tutti, la stagione non sta andando male, sicuramente positiva, siamo secondi in campionato al momento a 75 punti da Minì, gap che sembra abbastanza grosso, ma in realtà con gli scarti siamo a 26 punti e tutto ancora da giocare…Mancano 3 appuntamenti prima di finire la stagione e spero di fare bene per mostrare il nostro valore, mio e del team.

MiP: Com’ è stato adattarsi alla Formula 4?

Mr. Red: Sicuramente un bel salto, rispetto ai kart la vettura è più grande, ingombrante e pesante, mi ricordo che la prima volta ho girato al Mugello e non riuscivo ad orientarmi, non sapevo da che parte girarmi, però ora sono qui e mi trovo benissimo.

MiP: Monza come la vedi?

Mr. Red: Monza è una pista storica, è affascinante correre qui e sapere che ci corre la F1 e chissà magari qualcuno di noi arriverà lì in alto…ovviamente è il mio sogno!

MiP: Hai parlato al plurale, quest’anno come non mai italiani protagonisti…

Mr Red: Sì è molto positivo che il motorsport italiano stia rinascendo e abbia un buon risalto con il sottoscritto, Gabriele (Minì NdR) e Francesco (Pizzi NdR), sono molto contento per loro, ma quando abbassiamo la visiera siamo tutti avversari, ma chissà magari finalmente la F4 quest’anno avrà un campione italiano…Ovviamente spero di essere io, ma auguro anche a loro il meglio per il loro futuro e sicuramente ci reincontreremo in altre categorie.

MiP: Se potessi scegliere alla cieca, indipendentemente da tutto, dove vorresti essere la prossima stagione?

Mr. Red: Per l’anno prossimo è ancora un’incognita, prima voglio concentrarmi sul finale di stagione, è importante finirla bene e come finirò la stagione determinerà anche cosa farò l’anno prossimo…il mio obiettivo personale è ovviamente salire di categoria, credo che la F3 sia ancora poco raggiungibile, non abbiamo ancora il budget per farla e sappiamo che in questo sport il budget conta parecchio, quindi non lo sappiamo ancora…

MiP: Grazie mille e in bocca al lupo!

@ RIPRODUZIONE RISERVATA