5 domande 5 a Francesco Pizzi

5 domande 5 a Francesco Pizzi

16/10/2020 Off di Redazione

Durante il weekend monzese di F4 abbiamo avuto il piacere di incontrare Francesco Pizzi, pilota emergente del team Vam Amersfort Racing.

MiP: Ciao Francesco, come sta andando la stagione fino ad ora?

FP: Fino ad ora abbastanza bene, dopo Misano e Imola eravamo primi in campionato, ma abbiamo trovato delle difficoltà al Red Bull Ring, difficoltà che si sono riproposte al Mugello, però siamo ancora terzi in campionato e qui a Monza sembra vedendo i tempi nelle libere che ci siamo un pò ripresi, quindi speriamo di stare tra i primi 5.

MiP: Ti aspettavi un esordio così?

FP: No, non del tutto, pensavo di stare tra il quinto e sesto e prendere un pò di punti, di certo non di iniziare con 3 podi consecutivi all’esordio!

MiP: Molti italiani protagonisti in F4 quest’anno, come vedi te stesso, ma più in generale i tuoi avversari in ottica futura?

FP: Di sicuro c’è stata una grande crescita negli italiani, la scorsa stagione c’è stato solo un italiano a podio, mentre in questa stagione siamo già 4, quindi stiamo dimostrando che si sta crescendo, sia io che Gabriele che Leonardo Fornaroli abbiamo fatto lo stesso percorso e raggiunto grandi risultati in questo campionato.

MiP: Dove ti vedi da qui a 10 anni?

FP: E’ difficile, spero di essere un pilota professionista, è l’obiettivo di tutti, ma spero di riuscirci.

MiP: Un parere riguardo Monza?

FP: Sono all’esordio qui, una pista molto particolare, in qualifica, come ho potuto vedere anche in F1, conta molto il gioco delle scie per guadagnare decimi importanti e sarà difficile per inesperti come me riuscire a fare una qualifica pulita, ma proverò a dare il mio meglio, sono sempre andato forte nei test e speriamo anche nel fine settimana.

MiP: Grazie mille e buon weekend

@ RIPRODUZIONE RISERVATA