Monzainpista incontra Emerson Fittipaldi

Monzainpista incontra Emerson Fittipaldi

21/03/2020 Off di Redazione

Monzainpista ha avuto il piacere di incontrare e intervistare EMerson Fittipaldi, 2 titoli mondiali di Formula 1, 2 volte vincitore della 500 Miglia di Indianapolis e trionfatore nel campionato CART nel 1989.

MiP: Ciao Emerson, partiamo proprio da qui, come mai sei al kartodromo di Lonato?

EF: Sono qui con mio figlio Emmo Jr, che ha corso in America e quest’anno gareggerà in Europa, dove si trovano tutti i migliori team al mondo, per poter arrivare ad un livello di guida migliore e competere l’anno prossimo nei campionati mondiali FIA che si terranno in Brasile a Novembre.

MiP: Qualìè il punto debole e quale il punto forte di tuo figlio alla guida?

EF: Lui è normalmente molto veloce da solo, ma deve migliorare molto nel traffico, perchè qui in Italia è molto impegnativo, difficile, è un’arte guidare nel traffico; negli ultimi 2 giorni è migliorato davvero molto, ogni corsa migliora un pò sempre di più, continua ad imparare, ma è una strada molto lunga.

MiP: Che consigli può dare a suo figlio un campione del mondo di Formula 1 e di Indy?

EF: Io penso di poter dare dei consigli non solo a mio figlio, ma a tutti i ragazzi che fanno sport, devono farlo dedicandosi molto, con molto amore e molta passione, questo è davvero molto importante per poter arrivare, senza dedizione è difficile ottenere dei risultati.

MiP: Ci occupiamo di Monza, che ricordi hai del tracciato monzese?

EF: Monza è per me molto speciale, li’ ho vinto il mio primo mondiale, quell’anno ho conquistato il Gran Premio d’Italia e il mondiale nello stesso giorno, è stato per me un sogno che avevo fin da bambino, speravo un giorno di poter correre in Formula 1, ma mai avrei pensato di arrivare a diventare campione del mondo. Monza la tengo nel cuore.

MiP: Cosa ne pensi di Fernando Alonso che sta cercando di ripetere un’impresa che tu hai realizzato, vincere il mondiale di Formula 1 e la 500 Miglia di Indianapolis?

EF: Fernando è molto talentuoso e penso che sia al momento il più bravo pilota, spero davvero che nel 2021 possa tornare in Formula 1. Lui ha esordito 2 anni fa ad Indianapolis, ha guidato molto bene ed è stato anche in testa alla gara, lui ha un talento incredibile e sicuramente se dovesse tornare in Formula 1 sarebbe di nuovo competitivo, ha un talento che non ha nessuno al momento.

MiP: Grazie della disponibilità e in bocca al lupo per la carriera di tuo figlio.

Di seguito potete vedere la videointervista integrale: