Il recap della prima giornata di Test Kateyama Formula

Il recap della prima giornata di Test Kateyama Formula

22/07/2020 Off di Redazione

Appena conclusa la prima dei due giorni di test Kateyama riservata alle vetture F4 del campionato italiano e Formula Regional.

4 le sessioni da 55 minuti ciascuna a disposizione dei piloti, a partire dalle 9.00 alle 18.00 con pausa dalle 13.00 alle 14.00, ben 27 le monoposto iscritte alle sessioni dedicate alle F4, campionato che prenderà il via tra 10 giorni sul circuito di Misano, mentre solo 6 vetture partecipano ai test della Formula Regional, che scatterà anch’essa da Misano, ma che avrà purtroppo la via solamente 14 iscritti.

Al mattino per quanto riguarda la F4 il crono più veloce è stato staccato nella prima sessione da Joshua DÜRKSEN che ha girato in 1:54.216 con la vettura del Team MÜCKE MOTORSPORT, per la quale ha già corso nel 2019 proprio nella F4 Italia ed United Arabs Emirates e grazie alla sua esperienza sarà sicuramente uno dei pretendenti al titolo.

Altro pilota che si è messo in luce nella giornata odierna è il rookie di casa Prema Gabriele Minì, con il tempo di 1:54.253 staccato nel pomeriggio dalla’italiano al suo esordio sul tracciato brianzolo, proveniente direttamente dal mondo Kart e alla sua prima esperienza con un campionato Formula.

Per quanto riguarda la Formula Regional, il più veloce di giornata è stato Arthur LeClerc, fratellino del ferrarista Charles, reduce da ottime prestazioni nel 2019 nel campionato tedesco di F4 e già test driver di Formula E per il team Venturi, che ha staccato il miglior tempo in 1:48.013 con la sua Tatuus F.3 T-318 del Team Prema, con il venezuelano di Caracas Anthony Famularo, ex Prema ora in forze alla VAN AMERSFOORT RACING, che si è messo in luce per la sua costanza nei giri di simulazione gara, con il miglior tempo di 1:48.657.

Di seguito tutti i migliori tempi staccati nella giornata di oggi sia per F4 che per Formula Regional, ricordando che che i test proseguiranno nella giornata di domani, giovedì 23 Luglio, purtroppo per gli appassionati, nuovamente con autodromo a porte chiuse per il pubblico.

@ RIPRODUZIONE RISERVATA