AAA direttore dell’Autodromo cercasi

AAA direttore dell’Autodromo cercasi

16/07/2020 Off di Redazione

Apparso il 10 di luglio sul sito dell’ autodromo nazionale di Monza con validità 10 giorni il bando per la ricerca del nuovo direttore generale.

Attualmente a ricoprire l’incarico è Pietro Bemvenuti, in carica dal 2018 e in scadenza di mandato, anche se nulla vieta una sua possibile rielezione.

Per chi vuole candidarsi il bando ha i seguenti requisiti :

Gli aspiranti al conferimento dell’incarico devono inoltre essere in possesso dei
seguenti requisiti specifici:

  • laurea quadriennale (ovvero laurea specialistica-laurea magistrale per i corsi di nuovo
    ordinamento) in discipline giuridiche e/o economiche;
  • esperienza dirigenziale almeno decennale, con autonomia di gestione di risorse
    finanziarie ed umane, nei settori pubblico/privato con comprovata capacità ed esperienza
    nelle seguenti attività :
  1. gestione di risorse umane, tecniche e finanziarie, con profonda conoscenza delle
    normative e degli assetti organizzativi degli enti pubblici con specifico riferimento al
    settore automotive;
  2. gestione dei processi e riforme organizzative di enti pubblici e delle relative societa’ in
    house;
  3. relazioni industriali e costruzione di politiche contrattuali di sviluppo del personale,
    pianificazione dei budget e dei fabbisogni delle risorse umane e processi di reclutamento
    e risk management gestionale;
  4. pianificazione delle attività prestazionali, di processi incentivanti di MBO, misurazione
    e valutazione delle performance organizzative e individuali del personale e dei dirigenti,
    coerenti con gli indirizzi strategici degli organi di amministrazione pubblico/privato

Ricordiamo inoltre che:

L’incarico avrà durata di tre anni, decorrenti dalla data di accettazione dell’incarico da
parte del soggetto nominato dall’Assemblea dei soci, con possibilità di rinnovo espresso
per un periodo di pari durata, ed ha ad oggetto l’espletamento delle funzioni previste per la carica dalla legge e dallo statuto della società, nonché l’esercizio dei poteri, anche di rappresentanza attiva e passiva dell’ente, che saranno eventualmente conferiti e/o delegati
al Direttore Generale dall’organo amministrativo.

@RIPRODUZIONE RISERVATA